• LLL:fileadmin/templates/jugendsession.ch/Resources/Private/Language/it.locallang.xlf
  • Cerca
  • Media
  • Contatto

2016

Il 2016 è stato l’anno d’anniversario della Sessione dei giovani. Dopo 25 anni di progetto era arrivato il momento di guardare al passato e al futuro. Questa riflessione è stato il filo conduttore di tutto il 2016.

Attraverso delle ricerche nell’archivio, è stato possibile presentare l’evoluzione del progetto in una mostra. La mostra è stata proposta nella grande serata dell’anniversario durante la Sessione dei giovani, che è stata incoronata da una torta favolosa.

L’evento ha anche dato modo di guardare al futuro. Sono state elaborate delle nuove strategie per incrementare l’effetto della Sessione dei giovani e delle sue petizioni. I giovani volontari del comitato organizzativo e di Forum hanno anche avuto la possibilità di girare un film attraverso la guida della ricercatrice dell’Università di Ginevra, Morena La Barba. Un avvicinamento autoriflessivo alla Sessione e al processo politico che essa rappresenta, grazie a cui ne è stata messa in evidenza la sua utilità, sia da un punto di vista partecipativo che in prospettiva dell’istruzione civica.

L’anno dell’anniversario si è concluso con la prima del film ed una tavola rotonda sul tema “Svizzera 2041, come possiamo plasmare la politica del futuro attraverso le generazioni?”.

 Un anniversario non può fare a meno di alcuni ospiti d’eccellenza. Nonostante il Consiglio federale fosse assente, i giovani partecipanti hanno potuto apprezzare il discorso d’apertura dinnanzi all’assemblea plenaria tenuto da Lisa Mazzone, la più giovane Consiglierà nationale. Domenica, abbiamo avuto l’onore di ospitare il direttore generale dell’ONU a Ginevra, Michael Møller, che ha pronunciato un discorso molto ispiratore sulla politica internazionale e sul ruolo che la gioventù avrà in essa.