• LLL:fileadmin/templates/jugendsession.ch/Resources/Private/Language/it.locallang.xlf
  • Cerca
  • Media
  • Contatto

Media 

 

 

La Sessione dei giovani chiede il divieto delle provvigioni lusinghiere da parte dell’industria farmaceutica

La Sessione dei giovani chiede di vietare le provvigioni per i medici da parte dell’industria farmaceutica.

Si vuole così porre fine al favoritismo dei preparati originali nei confronti dei farmaci generici. I giovani propongono anche una propria riforma dell’AVS con un adeguamento dell’IVA.

 

Si è conclusa domenica con il plenario nella sala del Consiglio federale, la 26esima Sessione dei giovani, che era stata aperta dalla Presidente della Confederazione Doris Leuthard. Nel suo intervento ha elogiato l’impegno dei giovani e li ha incoraggiati a tenere duro! Ha iniziato il suo discorso, affermando che le grandi riforme non potranno avvenire senza la partecipazione dei giovani. Dal suo canto, la Sessione dei giovani ha premiato Jürg Grossen con il Prix Jeunesse , perché si è contradistinto per il suo grande impegno nel gruppo di lavoro sui flussi pendolari durante la Sessione dei giovani 2016.

 

Le grandi riforme: AVS ed il finanziamento del sistema delle assicurazioni malattie

Come constatato correttamente dalla Presidente della Confederazione, i giovani non si sono lasciati intimorire dai temi della grande riforma politica. Il gruppo di lavoro di lingua francese dell’AVS ha elaborato un modello con un età pensionabile flessibile ed un aumento graduale dell’età pensionabile della donna fino a 65 anni, per livellare le disparità salariali tra uomini e donne. Il gruppo di lingua tedesca si è occupato del finanziamento delle pensione e ha proposto un’elaborazione totale dell’IVA. La tassazione della carta igienica, un bene d’uso quotidiano, deve essere abbassata, mentre altri bene (per esempio gli orologi di lusso), che vengono tassati con l’aliquota normale, devono essere tassati maggiormente. La seconda riforma è stata approvata con 94 voti a favore e 56 contrari, mentre la prima è stata respinta con 107 voti contrari e 46 a favore.

 

Altri gruppi di lavoro si sono occupati del finanziamento delle assicurazioni malattie. Con la richiesta “stop alle provvigioni” i giovani chiedono un divieto delle provvigioni di ogni tipo ai medici da parte dell’industria farmaceutica. Questi regali favorirebbero la prescrizione di preparati originali. Con questa soluzione, si diminuirebbero i costi della sanità, grazie a una maggiore prescrizione di farmaci generici. La petizione è stata approvata con 115 voti favorevoli e 33 contrari.

 

Sono state formulate anche altre richieste di alta attualità, come la petizione “l’occupazione come incentivo per l’integrazione”. Essa rivendica il diritto di esercitare un’attività da parte di persone richiedenti l’asilo e di persone accolte provisoriamente.

 

Le richieste sono state consegnate in serata al primo vicepresidente del Consiglio nazionale. Il Forum della Sessione dei giovani continuerà a monitorarle e a dar loro voce. La Sessione dei giovani 2017 si è conclusa nell’entusiasmo generale. Tutti i giovani hanno potuto sviluppare ulteriormente il proprio essere cittadini e per quattro giorni sono stati ascoltati, hanno avuto influenza e hanno preso delle decisioni.


Contatto:

 

Valérie Vuille
Responsabile della comunicazione della FSAG
valerie.vuille@sajv.ch
031 326 29 37 / 076 567 03 23

 

Corinne Schwegler

Responsabile del progetto Sessione dei giovani

corinne.schwegler@sajv.ch

031 326 29 28

 

 

 

 

 

 

JUSE 2017 plenum Samstag